Comunicazione di ospitalità relativa al cittadino appartenente

Descrizione: 

Questo modulo è indispensabile per comunicare all’autorità di pubblica sicurezza (in questo caso la Polizia Locale del Comune di residenza e la Questura Ufficio Stranieri) l’intenzione di ospitare o di assumere alle proprie dipendenze un cittadino straniero ( l’esempio più ricorrente è quello della “badante”); l’art. 7 del D.Lgs. 25/07/1998, n. 286 prevede una sanzione da € 160 a € 1100 per chi non effettua la comunicazione scritta entro 48 ore dall’inizio dell’ospitalità (o dell’assunzione).
Qualora la persona in questione, provenga da un paese aderente all’Unione Europea ( Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno, Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria ) non si è tenuti a darne comunicazione se la persona si trattiene in Italia per un periodo non superiore a 3 mesi.

AllegatoDimensione
File type pdf icon comunicazione cittadino extracomunitario.pdf622.63 KB
Ufficio di riferimento: Polizia Locale